Attendere prego...
Linea Selezione
Linea Tradizione
Distillati
FIANO DI AVELLINO

FIANO DI AVELLINO
Denominazione:   Denominazione di Origine Controllata e Garantita
Storia ed etimologia:   Il Fiano è un prodotto di punta dell’intera enologia italiana. Si ottiene dal vitigno anonimo conosciuto presso i latini con il nome di Vitis Apiana, probabilmente, deriva da ape, in quanto le api sono particolarmente attratte dalla dolcezza di questa uva.
Scheda Tecnica:
Tipologia:   Fiano di avellino d.o.c.g
Vitigno:   Fiano 100%
Zona di produzione:   provincia di Avellino
Terreno:   argilloso, calcareo
Sistema di allevamento:   Guyot
Produzione per ettaro:   70 quintali
Epoca di vendemmia:   prima-seconda decade di Ottobre
Raccolta:   manuale
Vinificazione:
Tecnica prefermentativa:   criomacerazione
Fermentazione:   acciaio
Temperatura di fermentazione:   14°-18° C
Durata:   due settimane
Affinamento:   "sur lies" in acciaio per alcuni mesi e bottiglia
Grado alcolico:   12,5% - 13%


Caratteristiche organolettiche:   Colore giallo paglierino lucido, presenta eleganti e complessi profumi di fiori bianchi, mela cotta, pera e foglia di finocchio, con l’ evoluzione in bottiglia aumentano le note di nocciola tostata acacia e miele d’ arancio. Al palato è persistente ed elegante e possiede anche una buona struttura, morbido ed equilibrato molto fine evolve positivamente negli anni.
Abbinamenti gastronomici:   Ideale con antipasti di mare raffinati a base di ostriche e frutti di mare pregiati ,con crostacei come aragoste ed astici bolliti con salse delicate, zuppe di pesce in bianco se invecchiato ottimo con formaggi a pasta semidura non stagionati ed anche con la mozzarella di bufala campana.